Fantacalcio 2018/19: consigli per gli acquisti

Fantacalcio 2018/19: consigli per gli acquisti

Icardi, Higuain, Ronaldo e tanti altri campioni. Ecco come acquistarli e vincere il Fanta.

Fantacalcio 2018/19
Alcuni dei migliori giocatori del Fantacalcio


   Se ti piace, sostieni il mio lavoro con una donazione. 🙂

https://youtu.be/FNMTUKVQx34Ed arrivò il giorno.
Mancano soltanto poche ore poi l’asta annuale del Fantacalcio sarà pura realtà: tra insulti, sputi, prese in giro, scommesse e preghiere passerò la nottata in bianco e sotto forte effetto di caffeina.
Nella nostra lega, a partire da questa stagione, saranno presenti ben due novità: modificatore della difesa attivo e soltanto 8 concorrenti contro i soliti 10.
Restano invariate regole come pizza pre-asta, 500 milioni di budget, base d’asta 1 e listone di Fantagazzetta (con loro voti).
Un campionato, insomma, pieno zeppo di novità interessanti e che potrebbero stavolgere le gerarchie della competizione.

La regola d’oro

Fantacalcio 2018/19
Cristiano Ronaldo, primo anno alla Juve e al Fantacalcio

C’è una cosa però che non cambia mai, in ogni fantacalcio che si rispetti: non si vince con un solo giocatore.
Ora, non so bene come funzionava con i vari Sheva, Zidane, Nedved e Kaka Palloni d’Oro, ma immagino che neppure loro siano stati in grado di far trionfare i loro fanta-mister soltanto con la loro presenza.
Io stesso comprai Ronaldinho (altro Pallone d’Oro), Ibrahimovic, Milito e Higuain e le gioie furono alternate: basti pensare che con il Pipita persi l’anno dei 36 gol in campionato (e Gonzalo era accompagnato da Icardi e Pavoletti).
Per intenderci: puoi anche beccare il campionissimo nel suo anno d’oro, ma una serie di sfighe astrali possono tagliarti le gambe da un momento all’altro.
Con il modificatore poi è tutta un’altra storia: puoi rischiare di fare più punti con Alex Sandro e Koulibaly piuttosto che con Immobile e Simeone.
Come se non bastasse, da quest’anno nel listone compare anche CR7.
Ho già parlato di Cristiano Ronaldo in un altro articolo, evidenziando come a mio avviso sia difficile vederlo tutto l’anno come centravanti d’aerea. Molto più probabile una convivenza (ed un turnover dichiarato) con i vari Dybala e Mandzukic.
Ovvio che sarà praticamente impossibile prendere almeno due di questi tre (soprattutto a 10), ma è da tenere in forte considerazione durante i probabili rialzi costanti per il portoghese.

Il reparto dei +3

Fantacalcio 2018/19
Ciro Immobile della Lazio, capocannoniere della scorsa stagione assime a Mauro Icardi

Ne ho già parlato nella diretta Instagram di ieri: il mio attaccante ideale per questa stagione risponde al nome di Gonzalo Higuain.
Al Milan il Pipita sarà rigorista e (quasi) insostituibile, con Cutrone che sarà la sua riserva e si vedrà maggiormente in Europa League. Oppure come ala, dove perderebbe tanto del suo fanta-potenziale.
Più che Cristiano vedo Gonzalo come re dei gol alla fine dell’anno, senza scordare l’appeal del solito Ciro Immobile.
La Lazio non ha ceduto tutti i gioielli come ipotizzato a maggio, quindi i +3 di Ciro non dovrebbero calare di tanto rispetto al 2017/18.
Qualcosina in meno potrebbe fare invece Icardi: il bottino di reti quest’anno sarà da dividere con Lautaro Martinez.
In realtà la coppia potrebbe anche migliorare gli standard di Maurito, ma dubito che l’Inter possa avere un upgrade numerico di reti così importante da garantire 30 reti al capitano e 10/15 al nuovo arrivato.
Attenzione agli attaccanti in sordina e che vengono da una stagione standard o non esaltante al Fantacalcio: Dzeko sa fare gol in ogni modo, Belotti con Zaza e Iago esulterà spesso, Milik è tornato e parte davanti a Mertens nelle gerarchie di Ancelotti e il Papu Gomez ha iniziato alla grandissima.
Ad agosto un attacco composto da Mandzukic, Milik e Simeone (nessuna competizione europea) potrebbe essere snobbato, a maggio invece potrebbe risultare vincente.
E di Domenico Berardi vogliamo parlare? Per lui ennesima stagione al Sassuolo, ma responsabilizzato dalla partenza di Politano: può tornare a fare bene.
I vari Quagliarella, Antenucci, Zapata e Pavoletti possono regalarvi gioie inaspettate, così come diverse marcature potrebbero garantirle Insigne, Callejon, Suso, Schick, Petagna, Lasagna e Babacar.
Per i più temerari ci sono le scommesse Pjaca, Defrel, Kownacki, Stepinski, Barrow, Kluivert, Castillejo, Piatek e La Gumina.
Usato non proprio sicuro viene da Palacio, Falcinelli, Petagna, Paloschi, Thereau, Destro, La Padula e Caputo.
Attenzione a mezzepunte come Politano, El Shaarawy, Di Francesco, Gervinho, Karamoh, Orsolini e Ounas che potrebbero vedere spesso il campo.
Tanti dubbi su Babacar, Machis, Pussetto, Niang, Perica, Farias, Sau e Santander.
Sicuramente ho lasciato qualcuno per strada, ma mi sembra di aver fatto una buona panoramica.

Iscriviti al mio blog!

Inserisci la tua e-mail per rimanere sempre aggiornato su tutti i nuovi articoli.

Unisciti a 32 altri iscritti

Una vita da mediano

Fantacalcio 2018/19
Ivan Perisic: croato dell’Inter che ha rischiato di vincere il Mondiale 2018

Milinkovic, Perisic, Alberto e Costa sono i sogni proibiti di tutti i Fantallenatori.
Devo dire la verità: a colpo d’occhio nel listone, quest’anno, non ho visto tanti nomi di cui innamorarsi.
La Serie A gioca spesso e volentieri con il 433, regalando incontristi in tante rose e che spesso sono sinonimo di -0.5 piuttosto che di +1.
Addirittura nella mia mente sta rimbalzando la tentazione di poter giocare con 4 difensori e soltanto 3 centrocampisti per poter sfruttare degnamente un tridente offensivo e il modificatore di difesa.
In realtà di profili interessanti ne abbiamo diversi: Ilicic, Nainggolan all’Inter, Chiesa e Calhanoglu, senza scordare la tecnica di Pastore e Pjanic o i possibili bonus di Boateng.
Berardeschi e Verdi sarebbero ottimi profili, ma rischiano di non vedere mai il campo con i super attacchi che si ritrovano tra Piemonte e Campania.
Can, Matuidi e Khedira potrebbero portare buoni voti ma anche qualche malus, così come Allan, Hamsik, Nzonzi e Strootman: squadre top, ma ruoli delicati.
Un discorso simile si potrebbe fare per Brozovic e Kessie: giocatori di qualità, che svolgono ruoli di quantità.
Interessanti i profili di Barella e Giaccherini, ma i loro rispettivi club non sembrano poter permettere un alto rendimento costante.
Perotti ha ormai perso il posto: non si vedrà troppo spesso: Cristante e Pellegrini partono dietro ma possono recuperare.
Ruiz e Saponara possono fare bene, così come Barak, Castro, Birsa, Ciciretti, Gerson, Pasalic e Zielinski.
Anche qui avrò scordato tantissimi ottimi giocatori, ma non volevo assolutamente fare un listone generale. Quello esiste già su vari siti appositi.

La difesa è il miglior attacco

Fantacalcio 2018/19
Aleksandar Kolarov, terzino di spinta della Roma: un top del Fantacalcio

Come vi dicevo prima, con il modificatore cambia tutto.
Il top assoluto del reparto è Kolarov, seguito a ruota da Sandro, Cancelo, Koulibaly e Skriniar.
De Vrij, Romagnoli, Bonucci e Manolas saranno importanti, così come Chiellini, Miranda, Albiol e Acerbi.
Possibili sorprese da Vrsaljko, Caldara, Fazio, Florenzi e Asamoah: Spalletti lo vede anche come ala offensiva.
In questo caso vorrei fermarmi qui, perché i difensori sono sempre un reparto particolare e che cambia rendimento di anno in anno. Non vorrei inquinare troppo i vostri giudizi.

“Offro 40 per Buffon”

Fantacalcio 2018/19
Gianluigi Donnarumma del Milan, uno dei migliori portieri di Serie A

Altra novità del Fantacalcio 2018/19: niente super Gigi nel listone.
Szczesny sarà il super titolare (per ora, occhio a Perin), ma a mio modo di vedere il top per quest’anno è Handanovic.
Meret (toto portieri in casa Napoli) e Olsen sono scommesse interessanti, Donnarumma è chiamato alla conferma definitiva: occhio perché Reina osserva.
Berisha e Strakosha si possono prendere, occhio invece ad affidarvi a Sirigu, Lafont e Marchetti.
Skorupski ottimo profilo, la difesa del Bologna meno.
Sorrentino, Audero, Consigli, Cragno, Gomis (o Milinkovic?), Musso (o Meret?), Sportiello, Terracciano e Sepe sono invece per gli amanti del rischio.

Top per ogni reparto:
Porta -> Handanovic
Difesa -> Kolarov
Centrocampo -> Luis Alberto
Attacco -> Higuain

Nei miei top non figura incredibilmente neanche un giocatore della Juventus: demenza senile, obiettività o pretattica?

Instagram:

CR7, Dybala, Mertens, Milik, Icardi, Lautaro, Higuain, Immobile, Dzeko, Belotti, Simeone, Zapata, Quagliarella e tanti altri: chi sarà il prossimo re dei bomber?


Seguimi:

Instagram Facebook YouTube

In collaborazione con JuPorn:
Facebook Gruppo Instagram

Luca Toselli Administrator
Luca Toselli, nato a Mirandola il 25 luglio 1992. Laureato in Informatica, calciatore amatoriale, juventino viscerale. Adoro internet e i social network: il modo migliore per urlare a gran voce i miei pensieri sportivi. Dal 2014 gestore di un canale YouTube da oltre 130.000 iscrizioni.
follow me
Precedente L'esordio bianconero di Cristiano Ronaldo Successivo Asta 2019: ho comprato Ronaldo al Fantacalcio

Leave a Reply

Rispondi